Pagine

lunedì 29 aprile 2013

I Navigli nascosti



Un angolo da non perdere a Milano è la corte delle botteghe degli artisti, affacciata sull'Alzaia del Naviglio Grande è uno scorcio nella Milano più artistica, nessun luogo sarebbe più idoneo ad ospitare migliaia di quadri, dipinti e acquerelli, la maggior parte dei quali raffiguranti scorci di Milano. Se cercate un quadro per la vostra casa, un souvenir originale e curato, non potete non farci un salto, magari in occasione del mercatone dell'antiquariato. 


Piccola Milano è stata diverse volte nelle botteghe degli artisti e ogni volta è rimasta affascinata dalla creatività dei suoi artisti, ma anche il luogo non lascia indifferenti, vecchie corti perfettamente ristrutturate che mantengono tutta l'autenticità del tempo passato, il tutto incorniciato dal profumo del glicine che rende l'atmosfera vissuta e indimenticabile.




Uscendo dalle Botteghe degli artisti non si può non cercare vicolo dei Lavandai.
Molti si chiederanno come mai in nome della via sia al maschile: lavandai. Il mistero è presto svelato, nei secoli passati erano proprio gli uomini ad andare al lavatoio a lavare i panni. Casalinghe di tutta Italia, portate i vostri uomini e invitateli a seguire l'esempio dei nostri avi!






Se ne avete la possibilità sbirciate ai civici 2 e 4, i due portoni nascondono cortili di altri tempi.